Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.Ulteriori informazioniAccetto
Prontostampa - stampa digitale
Atlante freddo. Trilogia criminale

Clicca per ingrandire

Atlante freddo. Trilogia criminale

Autore: Luigi Bernardi
Editore: Zona

Prezzo: 18,00 Eur

Anno: 2006
Formato: 21 cm
Pagine: 224
Genere: Narrativa
ISBN: 888970230X

Bari, Bologna, Torino: tre città, tre tappe in un viaggio diagonale che attraversa il nostro paese. Chiara non ha ancora diciotto anni, è piccola e si sente inadeguata, eppure finisce al centro di tutte le tre storie. È insieme a lei che il viaggio si compie: fa freddo in Italia.Raccolta in un unico, elegante volume, la trilogia criminale di Luigi Bernardi, i tre romanzi Vittima facile, Rosa piccola, Musica finita, pubblicati da ZONA tra il 2003 e il 2005. Bernardi rilegge il noir nella filigrana della realtà italiana di ogni giorno, nuda e cruda. I personaggi qui non interpretano una trama qualsiasi: l'affrontano, la sudano, ne muoiono. La scrittura asciutta e incisiva, riscaldata da improvvise, fiammanti tenerezze, fa di Atlante freddo un'opera di straordinaria intensità: lirica, a dispetto dell'assoluta durezza. BARI. Vincenzino ha sempre saputo che per essere reclutati dal crimine organizzato occorre dimostrarsi capaci di imprese eccezionali. Sono anni che ruba, rapina, taglieggia, ed è solo un ragazzino. La sua smania di entrare nei ranghi gli fa mettere a segno un gran colpo, che lo porterà sulla bocca di tutti. BOLOGNA. Nina vende fiori, Natale le tovaglie, Pedro orologi e accendini, Chiara la bigiotteria. Lavorano tutti per Benfenati, anche Mugne, il senegalese. Una notte, tutto cambia. All'alba, niente e nessuno sarà più come prima. TORINO. Abdellah possiede molti phonecenter, altri ne controlla. Per chiamare casa, tutti gli stranieri della città dovranno passare per la sua organizzazione. Nandina invece è attivista di un centro sociale che dà assistenza sanitaria e legale agli stranieri, e dove si vuole creare un phonecenter a prezzo politico. La miccia ha solo bisogno di qualcuno che l'accenda. Hanno detto della trilogia: Giancarlo De Cataldo: "Un canto corale di caratteri, eventi e conflitti che la scrittura asciutta e a tratti ironica di Bernardi traghetta dalla sociologia dell'emarginazione verso i sorprendenti lidi di un'irsuta poesia metropolitana". Enzo Mansueto: "Si percepisce tutta l'esperienza editoriale di Bernardi, la sapienza narrativa acquisita e la conoscenza aggiornata delle dinamiche criminali. (...) Ritratti intensi e problematici, che squarciano, con colpi rapidi, le cortine di un plastico urbano di ordinaria normalità." Giuseppe Genna: "Forse il più manchettiano dei neri italiani, in cui Bernardi raggiunge l'apice della glacialità e del cinismo d'autore. Un romanzo che somiglia a un colpo unico, lineare, precisissimo, che colpisce la fronte di chi pensa che l'ambiguità possa essere emendata dalla vita." Stefano Tassinari: "Bernardi è bravo a intrecciare fra loro i diversi destini individuali senza mai ridurne la specificità, scegliendo di seguirne i percorsi in maniera alternata e con una leggerezza (sul piano narrativo) che si integra con la pesantezza (sotto il profilo degli eventi) delle storie raccontate." Fernando Pellerano: "Bernardi descrive così l'invisibile girone della marginalità bolognese (ecco chi ci sta nei casolari abbandonati), attraverso le intrecciate - e fantasiose, ma fino a un certo punto - vicende di Nina, Mugne, Natale, Chiara e Predro: tutto in una notte, tutto all'improvviso, tutto d'un fiato, fra spari baci fughe e sogni."

Questo prodotto è stato aggiunto al nostro catalogo il Monday 08 October, 2012.
Indietro Recensioni Aggiungi al carrello
Novità
Recensioni
I Love Books è un marchio di C.N.S. srl - Viale Cavour n.1 - 24047 - Treviglio (BG) - P.IVA 07980410968