Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.Ulteriori informazioniAccetto
I Love Print - stampiamo per passione
Non colpevoli

Clicca per ingrandire

Non colpevoli

Autore: Concetta Seila Mammoccio
Editore: Montedit

Prezzo: 10.00 Eur

Anno: 2016
Formato: 14x20,5
Pagine: 90
Collana: I Gigli
Genere: Poesia e teatro
EAN: 9788865876794
ISBN: 978-8-86-587679-4

Nota d’autriceSul ciglio della scogliera, prima che un boia ci mozzi la testa, confessiamo il tabù dei non colpevoli: l’innocenza della nostra esistenza.Ai cancelli chiusi dei luminari, i “sommi giudici” ci additano falsi, pagani condannati a saldare ai demoni: una “sporca” coscienza; ma nella pace infernale interiore ci attanagliano i retroscena di un cuore che dopo secoli vuole traboccare ancora amore, infondere calore, protezione, riflessione e perché no, anche sbendarci dall’orrore.Murata nella nostra anima e affamata di condivisione, la speranza sbatte contro il gelido cemento di merlettate ideologie; frusta il boomerang del nostro reato: non esserci inginocchiati al burattinaio.Nel monologo della vita, la parola è il dialogo che sgomitola il filo rosso della memoria; faticano i corsari nel labirinto della nostra enciclopedia a scovare il tesoro: un macigno di verità.I vulcani dell’ira al giardino dell’ingiustizia mietono biglie di ricordi e conchiglie di fede, mutandolo in un deserto sterile. Ladri di rivoluzione, martiri di religione, chiediamo il risarcimento per le imperfezioni che i “chirurghi del sapere” ci hanno deturpato, i nei che ci hanno omologato, quella follia sedata, quell’impronta “non ibrida”, genesi di un DNA, d’un’unica identità: l’umanità; combinazione di una cassaforte che abbiamo ereditato, molecole che non vanno manipolate né clonate, ma investite sugli orizzonti del mercato di un nuovo senso: l’azzardo sul portale del potenziale, per evolvere e custodire il testamento di vite in usufrutto, sentire il bacio del nostro respiro, del nostro spirito e scegliere di non morire per testimoniare i pionieri di un futuro già presente. Nella scordatura dei vari burroni che ci hanno reso afoni, ubriachi di adrenalina alziamo il volume della rapsodia dei giganti, solo rumore per i mercenari della quotidianità; “parole di silenzio” ecco l’undicesimo comandamento nel concerto di un mortale viaggio, detto: sacrificio.Sul pentagramma degli acrobati, sbavano i singhiozzi delle “vittime d’aspettative”, giacciono nei fondali gli errori ortografici della storia; ma la diga è in piena: trema il terremoto delle correzioni, affinché un infermiere di coraggio suturi le cicatrici alle ganasce degli squali, cavie su lingotti di vissuto.Nella stiva del mondo non siamo pasto per iene, anche se nel camerino sniffiamo pietà e fumiamo paure nel posacenere; avvolti dal sipario dell’indifferenza, marchio di fabbrica su marionette. Il calvario del nostro codice a s-barre ci ha consumato, pesano i sogni sull’isola dei rifiuti, discariche di utopia; ma non v’è cella di solitudine al rebus dell’essere, quanto una culla di spiritualità, dove sciogliere l’artico dell’individualismo e dissetarsi con la borraccia della solidarietà: equilibristi in bilico tra manette e monete; sorretti da una rete di mani, catena di pescatori, anelli di reduci: noi, non colpevoli.Concetta Seila Mammoccio

Questo prodotto è stato aggiunto al nostro catalogo il mercoledì 11 maggio, 2016.
Indietro Recensioni Aggiungi al carrello

Il tuo carrello è vuoto

Indirizzo E-Mail:
Password:
Accedi con facebook
Novità
Recensioni
I Love Books è un marchio di C.N.S. srl - Viale Cavour n.1 - 24047 - Treviglio (BG) - P.IVA 07980410968