Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.Ulteriori informazioniAccetto
I Love Print - stampiamo per passione
Montedit
Libretto insolito

Clicca per ingrandire

Libretto insolito

Editore: Montedit

Prezzo: 10.50 Eur

Anno: 2019
Formato: 14x20,5
Pagine: 98
Collana: I Salici
Genere: Narrativa
EAN: 9788865879962
ISBN: 978-8-86-587996-2

PREMESSA DELL’AUTOREQuesto Libretto insolito è sostanzialmente una piccola raccolta di mie lettere già pubblicate singolarmente. Perché il termine ‘insolito’? Perché, pur avendo letto abbastanza, non mi sono mai imbattuto in scritti così brevi ed eterogenei, talvolta con (modeste) ambizioni filosofiche, pubblicati nel corso di sei anni circa da vari quotidiani nelle apposite rubriche riservate ai lettori. Lì, i brevi spazi disponibili mi hanno consigliato un linguaggio essenziale, anche se spesso scherzoso quando l’argomento lo permetteva. Infatti, gli avvenimenti umani (e non solo) non sempre ci appaiono razionali, o comunque come noi vorremmo, e, per non dolercene tanto, forse è meglio valutarli serenamente, specie se possiamo fare ben poco per cambiarne le sorti. E peraltro, quando nell’età matura ci volgiamo indietro nel tempo, come non ravvisare la vanità di tante delle nostre lotte, laddove comportamenti più saggi e prudenti avrebbero evitato dispiaceri e malanni che invece ci accompagneranno per tutta la vita? Parte degli scritti sono riferiti alla vallata del Tronto, o comunque alla provincia di Ascoli Piceno o alla regione Marche, e per questo essi furono inviati per la pubblicazione a quotidiani d’interesse e diffusione prevalentemente locali.Ma gli argomenti più insoliti riguardano Titina e Trottolina, le mie due galline promosse ‘filosofe’ per i loro atteggiamenti e avventure che hanno trovato sovente spazio su quotidiani locali e nazionali, cartacei e/o online. Alcune di quelle lettere sono qui riportate. Gli animali, seppur inconsapevolmente, hanno tante cose da rivelarci sullo spirito del mondo; essi sono nostri compagni in quest’avventura terrena, e tutti meritano rispetto perché soffrono in molti casi più di noi e nemmeno possiamo escludere in essi forme di coscienza seppur agli stati primordiali. Inoltre i loro comportamenti, non essendo condizionati dall’intelletto come invece avviene per quelli nostri, sono normalmente spontanei e rivelano la disarmante sincerità della natura almeno negli aspetti esteriori.Ai (pochissimi) miei lettori, specie se giovani, dico che la provvisorietà della vita dovrebbe indurre all’arricchimento dell’animo, piuttosto che ad altro. Sicuramente i buoni libri possono guidarci a tale meta: essi invitano al silenzio e alla riflessione; oltre, ci sono le apparenze, il frastuono, gli inganni, i pettegolezzi (vernécchie, nel dialetto ascolano).Ringrazio quei giornali che nel corso di questi ultimi anni hanno pubblicato i miei scritti. Ciò si è rivelato un incoraggiamento a comporre questo libretto sul quale ho tuttavia profuso ogni possibile impegno e passione. Potranno essere ugualmente ravvisati errori e imperfezioni, perché è difficile improvvisarsi scrittori specialmente da anziani; ma il rischio è insito in ogni cosa che facciamo nella vita, e per le più varie ragioni non possiamo esimerci dall’affrontarlo.A fianco del titolo di ogni lettera sono riportati l’anno e il mese di pubblicazione; non è invece indicato il giorno perché molte lettere sono state pubblicate da due o più quotidiani in date diverse.Le parole in dialetto si riferiscono alle varie zone della valle del Tronto e prospicienti colline. Le ‘e’ di tali parole dialettali se poste alla fine non vanno solitamente pronunciate, ma può succedere talvolta ugual cosa anche per quelle interne. Quindi nel dialetto ascolano e non solo, la ‘e’ somiglia molto e in molti casi alla ‘e’ muta (‘e’ muet ou caduc) francese. Ci possono essere però delle eccezioni, ma i lettori locali sapranno certamente discernere; agli altri, certamente ancor meno numerosi dei primi, chiedo venia.Monsampolo del Tronto (Ascoli Piceno) – agosto 2019

Questo prodotto è stato aggiunto al nostro catalogo il venerdì 04 ottobre, 2019.
Indietro Recensioni Aggiungi al carrello

Il tuo carrello è vuoto

Indirizzo E-Mail:
Password:
Accedi con facebook
Recensioni
I Love Books è un marchio di C.N.S. srl - Viale Cavour n.1 - 24047 - Treviglio (BG) - P.IVA 07980410968